I risultati del progetto di cooperazione transfrontaliera “Italia-Tunisia” 2007-2013, Hi.L.F.Trad. (Hilâl siculo - tunisino della Filiera lattiero - casearia tradizionale attraverso le nuove tecnologie) saranno presentati il 21 luglio alle 17 a Noto, alla Sala “Gagliardi” di Palazzo Trigona.

PackagingIl progetto Hi.L.F.Trad., che ha coinvolto il CoRFiLaC in qualità di capofila e i partner, GAL Eloro, I.N.A.T. - Institut National Agronomique de Tunisie, D.G.P.A. - Direction Générale Production Agricole de Tunis e G.D.A.S.S. – Groupement de Développement Agricole de Béja, ha realizzato una serie di azioni per lo sviluppo del settore dei formaggi tradizionali utilizzando nuove tecnologie, nuovi sistemi di elaborazione dati e una rete di ricerca applicata.

A partire dal potenziale endogeno dei territori selezionati, il progetto ha creato lo sviluppo di una ricerca applicata coerente con le politiche locali, per promuovere il reciproco arricchimento economico e sociale, coniugando potenzialità e capacità degli attori locali, sviluppando l’offerta di prodotti lattiero – caseari di alta qualità, tracciabilità e sicurezza alimentare, monitorando le tecniche di produzione e con un marketing capace di guidare e rafforzare la diversificazione e la vendita nei mercati nazionali.

Grazie all’esperienza del capofila in Sicilia, nel settore lattiero-caseario, e alla proficua collaborazione dei partner di progetto, si sta lavorando per la certificazione del primo prodotto di origine animale in Tunisia, il “Siciliano di Beja”.

Durante l’evento, i coordinatori di progetto e gli ospiti invitati s’intratterranno col pubblico, illustrando i risultati conseguiti, nuove opportunità e prospettive dei prodotti e dell’intera filiera lattiero-casearia.

Di seguito, è possibile scaricare il programma e il comunicato.

Per ulteriori informazioni sul progetto: http://hilftrad.eu/it/

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non accetti i cookie le funzionalità del sito risulteranno limitate. Se vuoi saperne di più sui cookie leggi la nostra Cookie Policy.