Si è svolto martedì 22 ottobre a Tunisi, alla presenza del Ministro tunisino dello Sviluppo, dell’Investimento e della Cooperazione territoriale, M. Zied LADHARI, e dell’Ambasciatore d’Italia a Tunisi, Lorenzo Fanara, l'evento informativo sull’avviso pubblico per progetti strategici del programma ENI di cooperazione transfrontaliera Italia-Tunisia 2014-2020.

Obiettivo dell’incontro, organizzato dal Dipartimento della Programmazione della Regione Siciliana in qualità di Autorità di Gestione del Programma, era di fornire tutte le informazioni necessarie alla presentazione delle proposte progettuali e d’illustrare le caratteristiche salienti del nuovo bando.

L’evento, al quale ha preso parte anche la Delegazione dell’Unione Europea in Tunisia, ha riscosso un grande successo con la partecipazione di più di 200 persone provenienti da diversi parti del territorio tunisino.

Un'opportunità concreta per la cooperazione transfrontaliera tra la Sicilia e la Tunisia si è, infatti, aperta con la pubblicazione lo scorso 18 ottobre dell’Avviso pubblico n. 02/2019 con procedura “one step” per la presentazione di progetti di cooperazione strategici. 

La dotazione finanziaria comunitaria destinata all’avviso è pari a 14 milioni di euro ripartita tra i seguenti 3 obiettivi tematici:

1) Sviluppo delle PMI e dell’imprenditorialità
2) Sostegno all’educazione, alla ricerca, allo sviluppo tecnologico e all’innovazione
3) Protezione dell’ambiente e adattamento ai cambiamenti climatici

Nel suo intervento, il Ministro Ladhari ha sottolineato come il lancio di tale bando favorisca l’approccio partenariale tra la Sicilia e la Tunisia, avendo come obiettivo quello di creare delle sinergie e favorire un impatto concreto sui territori coinvolti. Al contempo, l’Ambasciatore Fanara ha evidenziato come la prossimità tra i due Paesi, Italia e Tunisia, li “obblighi” a cooperare su questioni importanti come quelle dell’ambiente, dell’economia, della ricerca e dell’innovazione, che sono le tematiche cruciali del nuovo bando del Programma.

A illustrare le caratteristiche dell’avviso, gli interventi di Vincenzo Petruso, in rappresentanza dell’Autorità di Gestione, e di Rosario Sapienza, coordinatore del Segretariato Tecnico Congiunto, che hanno fornito chiarimenti sulle regole di partecipazione e d’eleggibilità, nonché sui criteri di valutazione.

Le proposte progettuali potranno essere presentate da organismi pubblici e privati con sede in tutto il territorio della Sicilia e della Tunisia con alcune limitazioni previste dall’avviso stesso, nonché ministeri e organismi nazionali italiani, con sede a Roma, sotto il controllo del governo con una competenza e un interesse a livello nazionale.

Daniela Bica, dirigente del Dipartimento della Programmazione, ha poi precisato che il programma Italia-Tunisia, tramite i progetti strategici, intende promuovere innovazioni rilevanti ed effetti che vadano oltre il finanziamento del Programma. Le proposte progettuali dovranno essere in grado di intercettare e soddisfare i bisogni del territorio e dovranno coinvolgere attori pubblici e privati nazionali, regionali e locali con una vasta esperienza consolidata e delle competenze in grado di determinare cambiamenti nei settori interessati. 
Il contributo per singolo progetto è compreso tra 1,2 e 1,8 milioni di euro a copertura di un massimo del 90% del costo totale.

La data di scadenza per la presentazione delle proposte progettuali è il 17 dicembre 2019

Il prossimo evento informativo sull’avviso pubblico per progetti strategici si terrà a Palermo lunedì 28 ottobre 2019, presso l'Aula Magna della Scuola Politecnica dell'Università di Palermo (Viale delle Scienze, Edificio 7).

Di seguito, qualche fototgrafia dell'evento.  

Relatori_Infoday_TunisiPlatea_1   

Foto_di_gruppo Infoday_Tunisi

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non accetti i cookie le funzionalità del sito risulteranno limitate. Se vuoi saperne di più sui cookie leggi la nostra Cookie Policy.