Secondo le Linee guida dell’avviso pubblico per progetti strategici, la prima fase della procedura di valutazione delle proposte presentate attraverso la piattaforma elettronica e-MS prevede la verifica amministrativa e di eleggibilità.

L’iter procedimentale dell’istruttoria ha previsto le seguenti tappe:

a) Verifica dei requisiti di ricevibilità formale;
b) Verifica dei criteri di eleggibilità, senza i quali la proposta di progetto non può essere considerata ammissibile;
c) Verifica dei criteri amministrativi sostanziali, intesi quali requisiti che le proposte progettuali presentate devono possedere per essere ammessi alla successiva fase di valutazione.

Delle 60 proposte progettuali presentate sulla piattaforma informatica e-MS, alla data di scadenza dell’avviso il 13 gennaio 2020, soltanto 45 hanno superato la prima verifica dei requisiti di ricevibilità formale, volta a verificare la corretta presentazione sulla piattaforma delle proposte progettuali secondo i termini e le condizioni stabiliti al paragrafo 4.1.2 delle Linee guida.

Il 2 luglio si è tenuta in videoconferenza la prima riunione del Comitato di Selezione dei Progetti (CSP), composta da membri votanti italiani e tunisini, nominati con procedura scritta dal Comitato Misto di Sorveglianza (CMS), a seguito della quale è stata inviata comunicazione a tutti i Demandeur delle 45 proposte progettuali ricevibili, riportante il codice univoco identificativo attribuito al progetto candidato. Inoltre, secondo quanto indicato dal paragrafo 5.3.1 delle Linee guida, ad alcuni Demandeur sono stati richiesti dei chiarimenti/integrazioni, mediante soccorso istruttorio, da presentare entro il 21 luglio u.s.

Nel corso della seconda riunione del CSP, svoltasi nei giorni 4 e 06 agosto u.s. in videoconferenza, è stata completata la verifica del rispetto dei criteri amministrativi e di eleggibilità delle 45 proposte progettuali pervenute.

Il CSP ha ammesso alla seconda fase del processo di selezione concernente la valutazione qualitativa n. 26 proposte progettuali, per un contributo UE richiesto pari a € 40.821.787,15.

A tutti i Demandeur delle 45 proposte progettuali ritenute è stata inviata una comunicazione ufficiale inerente l’esito della verifica amministrativa e di eleggibilità.

Per le proposte progettuali che non hanno risposto ai requisiti di ammissibilità previsti dai documenti dell’avviso, nella suddetta comunicazione sono stati indicati i criteri amministrativi e d’eleggibilità che non sono stati rispettati. 

Ai sensi del paragrafo 5.5 delle Linee Guida del bando, eventuali istanze di revisione potranno essere presentate per scritto all'AG entro 30 giorni di calendario dalla data di notifica del rigetto, inviando una nota ufficiale all'indirizzo di posta elettronica:
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Per i progetti che hanno superato la fase di verifica amministrativa e d’eleggibilità, è stata avviata, da parte del Comitato di Selezione dei Progetti, la successiva fase di valutazione che si concluderà entro il mese di ottobre.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non accetti i cookie le funzionalità del sito risulteranno limitate. Se vuoi saperne di più sui cookie leggi la nostra Cookie Policy.