Sarà  presentato domani martedì 05 marzo, alle ore 10.30, nella sala delle Capriate di Palazzo Steri, il progetto strategico A.I.D.A. (Auto-Immunité: Diagnostic Assisté par ordinateur), finanziato nell'ambito del Programma ENPI di cooperazione transfrontaliera Italia-Tunisia 2007-2013.
All'evento parteciperanno, fra gli altri, l'Assessore alla Salute della Regione Siciliana, Lucia Borsellino, e l'Autorità  di Gestione del Programma Italia-Tunisia. Il progetto, sostenuto da un finanziamento di circa 1.700.000,00 euro, prevede una cooperazione tra soggetti istituzionali, strutture sanitarie e università , finalizzata al sostegno alla ricerca e innovazione in ambito sanitario. L'idea progettuale nasce dal gruppo di ricerca del Dipartimento di Fisica e Chimica dell'Università  di Palermo, che da anni svolge attività  nell'ambito del supporto alla diagnosi tramite applicazioni fisico-computazionali alla medicina. Nello specifico, obiettivo principale del progetto è il supporto alla diagnosi delle malattie autoimmuni (quali per esempio il diabete e la celiachia), attraverso l'applicazione di Information Technologies. Capofila del progetto è l'Università  di Palermo-Polo didattico di Agrigento, che opera insieme con l'Assessorato Regionale alla Sanità , l'ASP di Trapani e la provincia di Agrigento. Dal lato tunisino, invece, partner prestigiosi sono l'Istituto Pasteur di Tunisi, l'Ospedale Charles Nicolle di Tunisi, l'Università  EL MANAR di Tunisi e il Ministero della Salute della Tunisia. Il progetto, della durata di 30 mesi, si pone obiettivi ambiziosi e complessi: maggiore cooperazione per le politiche sanitarie tra la Sicilia e la Tunisia; implementazione di un database di metadati relativo al test IFI per le Malattie Auto-Immuni; applicazione di software per il supporto alla diagnosi; studi epidemiologici; ricadute occupazionali e studio di fattibilità  per trasferimento tecnologico.
Di seguito è possibile scaricare l'invito, il programma e l'agenda dei lavori.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non accetti i cookie le funzionalità del sito risulteranno limitate. Se vuoi saperne di più sui cookie leggi la nostra Cookie Policy.