Bando per progetti strategici 2014-2010

Il Dipartimento della Programmazione della Regione Siciliana, in qualità di Autorità di Gestione del Programma ENI di Cooperazione Transfrontaliera Italia-Tunisia 2014-2020, ha pubblicato l’Avviso pubblico n. 02/2019 per la presentazione, con procedura “one step”, di progetti di cooperazione strategici a valere sui 3 Obiettivi Tematici del programma.

La dotazione finanziaria comunitaria destinata al bando è pari a 14 milioni di euro ripartita tra i seguenti 3 obiettivi tematici:

1) Sviluppo delle PMI e dell’imprenditorialità: 1.800.000,00 euro a valere sulle priorità 1.1 e 1.2

2) Sostegno all’educazione, alla ricerca, allo sviluppo tecnologico e all’innovazione: 4.849.735,86 euro a valere sulle priorità 2.1 e 2.3

3) Protezione dell’ambiente e adattamento ai cambiamenti climatici: 7.350.264,14 euro a valere sulle priorità 3.1 e 3.2

La data di scadenza per la presentazione delle proposte progettuali è il 17 dicembre 2019.

Nell’ambito del suddetto bando possono partecipare alle proposte progettuali organismi pubblici e privati con sede in tutto il territorio della Sicilia e della Tunisia con le limitazioni previste dall’Avviso n. 02/2019, nonché ministeri e organismi nazionali italiani sotto il controllo del governo con sede a Roma con una competenza e un interesse a livello nazionale.

La durata massima di ciascun progetto è di 24 mesi e il partenariato deve essere composto da un minimo di 4 partner (incluso il Capofila), di cui almeno 2 con sede in Italia e 2 in Tunisia nelle zone eleggibili, mentre il numero massimo di partner per progetto è di 8.

Il contributo per singolo progetto è compreso tra 1,2 e 1,8 milioni di euro a copertura di un massimo del 90% del costo totale.

Con i progetti strategici il programma Italia Tunisia intende promuovere innovazioni rilevanti per le politiche ed effetti che vanno oltre la durata del progetto. Le proposte progettuali dovranno essere in grado di intercettare e soddisfare i bisogni del territorio e dovranno coinvolgere attori pubblici e privati nazionali, regionali e locali con una vasta esperienza consolidata e delle competenze in grado di determinare cambiamenti nei settori interessati. Al contempo, dovranno realizzare azioni di capitalizzazione volte ad assicurare una gestione sistematica delle conoscenze acquisite nell’ambito del programma.

Documenti di supporto

  1. Scheda tecnica sugli aiuti di stato in Tunisia
  2. Accordo euromediterraneo che istituisce un’associazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da un lato, e la Repubblica tunisina, dall’altro
  3. Regolamento UE n. 1407/2013 della Commissione

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non accetti i cookie le funzionalità del sito risulteranno limitate. Se vuoi saperne di più sui cookie leggi la nostra Cookie Policy.