Autorità Nazionali

Ai sensi dell'articolo 2 del Regolamento di esecuzione (UE) n. 897/2014, l'Autorità nazionale (AN) è l'entità designata da ciascun paese partecipante alla quale spetta in definitiva il compito di sostenere l'Autorità di Gestione (AG) nell'attuazione del programma sul proprio territorio.

Funzioni

A norma dell'articolo 31 del Regolamento di esecuzione (UE) n. 897/2014 (UE), ogni AN svolge in particolare i seguenti compiti:

  • è responsabile dell'istituzione e dell'efficace funzionamento dei sistemi di gestione e di controllo a livello nazionale;
  • garantisce il coordinamento generale delle istituzioni coinvolte a livello nazionale nell'attuazione del programma, comprese tra l'altro le istituzioni che agiscono in veste di punti di contatto per i controlli e di membro del gruppo dei revisori;
  • rappresenta il proprio paese in sede di Comitato Misto di Sorveglianza.

Per la Tunisia, l'AN è anche responsabile dell'attuazione delle disposizioni della Convenzione di finanziamento firmata con la Commissione europea.

Regolamentazione e organizzazione

I paesi partecipanti assistono l'AG nell'adempimento dell'obbligo di cui all'articolo 30, paragrafo 2, del regolamento di esecuzione (UE) n. 897/2014. L'AN sostiene l'AG nel recupero degli importi indebitamente versati ai beneficiari stabiliti sul suo territorio. L'AN garantisce, direttamente o attraverso l'organo nazionale competente, la prevenzione, l’individuazione e la correzione delle irregolarità, in particolare della frode, e, conformemente all'articolo 74 del Regolamento di esecuzione (UE) n. 897/2014 e alla Convenzione di finanziamento firmata con la Tunisia, il recupero sul proprio territorio degli importi indebitamente versati, eventualmente maggiorati di interessi di mora.

I dettagli di questi compiti e del coordinamento con l'AG, nonché le misure per assicurare gli obblighi definiti nel Regolamento di esecuzione (UE) n. 897/2014, sono inclusi nella Descrizione del Sistema di Gestione e Controllo (DSGC).

Le seguenti istituzioni sono nominate autorità nazionali:

  • Italia: Agenzia per la Coesione Territoriale.
  • Tunisia: Ministero dell'Economia, delle Finanze e del Sostegno agli investimenti - Unità di Gestione per Obiettivi (UGPO) incaricata della gestione dei programmi di cooperazione transfrontaliera.

Le autorità nazionali possono nominare un Punto di Contatto Nazionale (PCN) al fine di:

  • Informare i potenziali beneficiari sulle opportunità di finanziamento e assisterli nella preparazione delle proposte progettuali, nella ricerca di partner e nella comprensione delle regole del Programma;
  • Sostenere l'AG per le attività di informazione, comunicazione e sensibilizzazione a livello nazionale;
  • Sostenere l'AG e il STC nel monitoraggio sull'attuazione dei progetti;
  • Sostenere l'AG per le attività di capitalizzazione dei risultati a livello nazionale;
  • Assistere i beneficiari durante l'attuazione dei progetti.

L'AN garantirà un'adeguata segregazione delle funzioni e l'assenza di conflitti di interesse tra i membri del Punto di Contatto Nazionale (PCN) e i membri del Comitato di Selezione dei Progetti (CSP).

Contatti

Italia

Agenzia per la Coesione Territoriale

Area Progetti e Strumenti - Ufficio 6 - Programmi Operativi di Cooperazione Territoriale cofinanziati

Attività internazionale

Cooperazione bilaterale

Via Sicilia 162/d  - 00187 ROMA

Paolo Galletta - Dirigente

Tel: +39 0696517 - 996

Tunisia

Ministère de l’Économie, des Finances et de l’Appui à l’investissement – Unité Coopération transfrontalière Autorité Nationale ENI CBC MED/ENI CBC Italie-Tunisie

Avenue Cheikh Mohamed Fadhel Ben Achour, Immeuble «B4», Tour « A »1082 Centre Urbain Nord, Tunisie

Fethi Ben Mimoun – Directeur général

Tel: +216 70 556 618

Fax: +216 71 799 069